Elettro terapia Antalgica (Tens)

Shape 5 Live Search

Ridurre il dolore

Fisioksport utilizza la stimolazione elettrica transcutanea (TENS) che prende origine dalla segnalazione di Wall e Sweet secondo i quali la stimolazione selettiva delle grosse fibre dei nervi, periferici, riduceva nettamente l'intensità di diversi quadri dolorosi.

Questa terapia viene usata nei casi di dolore localizzato, come tendiniti, atropatie, o diffuso, come il dolore irradiato per compressione di fasci nervosi nelle lombalgie e lombosciatalgie.
 

 

Stimolazione elttrica transcutanea TENS


La TENS, ovvero Transcutaneos-Elettrical-Stimulation (stimolazione elettrica transcutanea), è una tipologia di stimolazione con elettrostimolatore che viene fatta con finalità analgesiche. La TENS si basa su un "treno" di onde elettriche, trasmesso attraverso la cute, dalla cronassia molto breve, così da poterla definire stimolazione a microimpulsi analgesici. Il meccanismo fisiologico su cui si basa la TENS, è quello del GATE-CONTROL, ovvero controllo a cancello. Il Gate Control in pratica funziona così: la via nervosa della sensibilità tattile e quella del dolore, giunte a livello spinale, utilizzano la stessa via al fine di condurre gli impulsi al cervello. Se però questa via viene impegnata da un eccesso di stimoli tattili, quella del dolore viene bloccata. È come se esistesse un interruttore inibitorio situato tra i neuroni conduttori al cervello; chiudendo in pratica tale cancello, le informazioni del dolore non giungerebbero a destinazione. L'analgesia così ottenuta, senza l'uso di farmaci, ha il merito di interrompere i dolori cronici muscolari, permettendo un rilassamento progressivo con successivo smaltimento dei cataboliti. Per il periodo di durata del trattamento, il paziente avverte una sensazione di formicolio; questo va mantenuto costante, aumentando il livello di stimolazione qualora si instaurasse un'assuefazione.

Per quali patologie è più indicato?


Il campo d’applicazione della TENS è molto vasto, è indicata in numerose problematiche come: cervicalgia, tendinopatie, dolori reumatici, ossei o nervosi: lombalgie, dorsalgie, sciatalgie, distorsioni, lussazioni, epicondilite, epitrocleite, dolor post-chirurgico ecc. Prendendo in esame il dolore acuto e la possibilità di ostacolarlo e bloccarlo, la terapia contribuisce fortemente alla riduzione del dolore a livello delle ferite, ad esempio nella fase post-operatoria immediata.

Contattaci per saperne di più




Trattamento Lombalgia


Applicazione nevralgia  mano