Ipretermia

Shape 5 Live Search

Terapia fisica col calore

La Fisioksport con il suo personale di fisioterapisti esperti e preparati applica la terapia fisica dell’ipertermia che consiste nello sviluppare, in una determinata parte del corpo, il calore necessario a fornire un effetto terapeutico, facendo sì che le zone circostanti non subiscano variazioni di temperatura. Nell’ortopedia sportiva molte terapie si basano sull’effetto del calore, anche se ciò può risultare in controtendenza con la comune applicazione del ghiaccio.

È pertanto fondamentale capire l’azione della temperatura nel caso di infortunio. Il freddo serve nella fase acuta per bloccarel processo traumatico; il caldo serve nella fase cronica per aumentare la circolazione sanguigna e favorire i tempi di recupero.
 

 

Ipertermia, di che cosa si tratta?


erapia fisica che sfrutta onde elettromagnetiche non ionizzanti per ottenere un riscaldamento tessutale insieme ad un controllo preciso dell’entità del riscaldamento raggiunto. Il metodo particolare attraverso il quale questa forma di energia viene utilizzata permette di ottenere un aumento di temperatura, quindi un’azione benefica sul trofismo cellulare,a carico di strutture ben delimitate anche se localizzate profondamente. Risulta particolarmente efficace nel trattamento di patologie dell’apparato locomotore dovute a sovraccarico (stiramenti, elongazioni, strappi, contratture muscolari, tendinite, lombalgie, lombosciatalgie, ecc…) o dovute a traumi diretti (ematomi muscolari, distorsioni, ecc…)

Il calore come principio terapeutico


E’ noto che il calore è un principio terapeutico che funziona bene in moltissime patologie dell’apparato muscolo-scheletrico, ma i risultati sono talvolta buoni, talvolta deludenti a causa del modo approssimativo e inefficace con cui spesso viene applicato. Per superare questo limite si ricorre all’Ipertermia che è appunto una tecnica che produce una deposizione di calore più rigorosa e più efficace di quanto ottenibile con le altre tecniche di termoterapia. L'intervallo di temperatura in cui il calore ha potenzialità terapeutiche è compreso fra 38 e 45,5°C, ma è fra 41 e 45,5°Csi usa il termine ipertermia. D’altra parte proprio il maggiore afflusso di sangue (iperemia), tanto più alto quanto più alta è la temperatura, è uno dei fattori fondamentali che stimolano le capacità di “autoriparazione“ dell’organismo, e quindi è essenziale riuscire a indurlo nella misura ottimale caso per caso.

Contattaci




Applicazione Ipertermia


Applicazione Ipertermia Cevicale