Ionoforesi

Shape 5 Live Search

Corrente continua efficace in molte patologie

Terapia che sfrutta la particolarità della corrente continua di scindere in forma ionica il farmaco utilizzato e di veicolarlo da un polo all’altro all’interno dell’organismo.

Il farmaco attraversa così la sede affetta dalla patologia rilasciando nei tessuti interessati lo specifico principio attivo che vi agirà con le sue caratteristiche chimico-fisiche. Indicata sulle tendinopatie, artrosi, ematomi, borsiti, ecc…
 

 

Approfondimento


La ionoforesi, o dielettrolisi medicamentosa, è una metodica che utilizza corrente continua per veicolare all’interno dei tessuti biologici gli ioni attivi di un farmaco disciolti in soluzione acquosa. Il suo impiego è iniziato dopo gli studi di Leduc, il quale nel 1900 dimostrò che, sotto l’azione della corrente continua gli ioni medicamentosi potevano attraversare la barriera cutanea e produrre effetti terapeutici confrontabili con quelli ottenibili con la somministrazione parentelare. Trattare la ionoforesi nell’ambito della fisioterapia è legittimo ove si voglia mettere in risalto la componente strumentale. La ionoforesi è indicata nel trattamento di patologie che interessano strutture non profonde e prive di abbondante rivestimento di tessuto muscolare e adiposo. E’ particolarmente efficace nelle patologie del gomito, polso, mano, ginocchio e tibio-tarsica. Numerose risultano essere le affezioni trattabili con la ionoforesi perchè, a seconda del farmaco utilizzato, questa tecnica può svolgere un’azione antalgica, antinfiammatoria, antiedemigena, miorilassante, ricalcificante e sclerotica.

Contattaci




Ionoforesi per distorsione caviglia

.

Valutazione al ginocchio

 



Privacy Policy